Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2307/4370
Title: The evolution of Turrialba volcano plumbing system (Costa Rica)
Authors: Di Piazza, Andrea
metadata.dc.contributor.advisor: Romano, Claudia
Keywords: geochemistry
volcanology
Turrialba
Costarica
Issue Date: 28-Apr-2014
Publisher: Università degli studi Roma Tre
Abstract: Oggetto d’indagine di questo progetto di ricerca è il vulcano Turrialba, situato nel Costa Rica Centrale. Il Turrialba ha catturato l’attenzione della Comunità Scientifica a partire dal 1996, anno in cui si è assistito all’inizio di una sincrona progressione di tutti i precursori geochimici e geofisici verso condizioni che ne suggerivano l’imminente eruzione. Questa fase di “crisi”, caratterizzata da un drammatico aumento del degassamento, delle temperature dei gas, da frequenti sciami sismici (microsismicità) e da alcune esplosioni freatiche, è ancora in corso e fino ad ora non si è registrata alcuna eruzione di magma. Nell’ambito di questo studio si è scelto di condurre un approccio multidisciplinare per caratterizzare il magma attualmente presente nel sistema di alimentazione del vulcano e valutarne il possibile stile eruttivo in caso di una ripresa dell’attività. Lo studio della geochimica dei prodotti eruttivi degli ultimi 10ka, della composizione chimica e della geochimica isotopica di gas e inclusioni fluide, queste ultime intrappolate in olivine e pirosseni di alcuni prodotti eruttivi campionati, ha permesso di caratterizzare dal punto di vista geochimico la sorgente magmatica del vulcano Turrialba e di valutarne lo stato di attività al momento del campionamento (2011). L’analisi tessiturale su un selezionato spettro di prodotti eruttivi, appartenenti all’ultima eruzione (1864-1866) e ad una forte eruzione esplosiva datata 1.9ka (Reagan et al., 2006), è stata effettuata al fine di esaminare due possibili futuri scenari eruttivi di diversa magnitudo. Sono state inoltre condotte misure alla pressa uniassiale su campioni appartenenti all’eruzione più esplosiva (1.9ka), alimentata da magmi andesitici, per vincolare la reologia di questi magmi. La combinazione di analisi tessiturali e di misure delle proprietà reologiche dei magmi, ci ha permesso di caratterizzare meglio il possibile stile eruttivo del Turrialba in caso di un’imminente ripresa dell’attività magmatica.
URI: http://hdl.handle.net/2307/4370
Access Rights: info:eu-repo/semantics/openAccess
Appears in Collections:Dipartimento di Scienze
T - Tesi di dottorato

SFX Query Show full item record Recommend this item

Page view(s)

9
Last Week
0
Last month
8
checked on Aug 11, 2020

Download(s)

1
checked on Aug 11, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.