Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2307/40823
Title: NOTTURNO NAPOLETANO: NUOVE INDAGINI SULLA VITA E SULLE OPERE
Authors: LANCIOTTI, GIULIA
Advisor: MARCOZZI, LUCA
Keywords: NOTTURNO NAPOLETANO
STRAMBOTTI
Issue Date: 27-Mar-2020
Publisher: Università degli studi Roma Tre
Abstract: Il presente studio intende dare un nuovo impulso all’interesse per la controversa figura del poeta Notturno Napoletano tanto dal punto di vista biografico che letterario. Ripartendo dall’ultimo importante contributo proposto sullo scrittore partenopeo, ossia quello di Adriana Zampieri intitolato Il Notturno Napoletano. Catalogo delle edizioni, nel capitolo iniziale si è deciso di ripercorrere le principali ipotesi identificative proposte sul poeta, per evidenziarne dubbi, o, in alcuni casi, elementi a sostegno. Inoltre, considerando la natura canterina del Notturno si è deciso nel secondo capitolo di concentrare la ricerca su quella parte della produzione letteraria dello scrittore che più si lega alla dimensione orale, ossia gli strambotti, stanze in ottava rima incentrate principalmente sul tema amoroso nelle sue diverse declinazioni. In particolare, nel terzo capitolo della tesi, si è proposta la prima edizione critica di tali componimenti. Ogni strambotto considerato nella raccolta è analizzato dal punto di vista metrico-stilistico, da quello tematico e delle fonti, e in ultimo dalla prospettiva filologica. L’edizione è accompagnata da una nota al testo che presenta la tradizione a stampa degli strambotti considerati, con la specificazione dei criteri editoriali e di trascrizione adottati, insieme all’elenco degli emendamenti proposti. L’ordinamento dei componimenti ha tenuto conto di due fattori: il primo è quello cronologico, il secondo è relativo all’argomento trattato. Infatti una buona parte delle opere del Notturno è sine notis, per cui non tutti i componimenti potevano essere ordinati seguendo la sequenzialità delle date di pubblicazione, fattore valido solo per il primo gruppo di strambotti. Considerando, invece, l’aspetto tematico, si potrebbe sostenere che il primo insieme ha come principale argomento quello di descrivere, secondo i canoni amorosi, il sentimento non ricambiato che Notturno prova per la sua amata, mentre il secondo ha come nucleo il racconto dei differenti comportamenti del poeta e della donna, con quest’ultima spesso nel ruolo di voce narrante. L’ultimo gruppo è incentrato, invece, su quella che alcuni studi hanno definito come “iperbole sacro-profana”, ossia la trasposizione del tema religioso in un ambito differente, come quello poetico amoroso. Lo studio si conclude con due appendici. La prima corrisponde all’edizione degli strambotti esclusi dalla raccolta principale perché non inerenti, dal punto di vista tematico, alla tradizione amorosa prescelta; si tratta, infatti, di ottave odeporiche o di lode del lauro, e dunque della poesia, e di elogio di un personaggio contemporaneo al Notturno, come Monsignor Martini. La seconda appendice propone un riallestimento, con correzioni e ampliamenti, della prima catalogazione delle opere del poeta partenopeo operata dalla Zampieri.
URI: http://hdl.handle.net/2307/40823
Access Rights: info:eu-repo/semantics/openAccess
Appears in Collections:Dipartimento di Studi Umanistici
T - Tesi di dottorato

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Giulia Lanciotti - Tesi di Dottorato.pdf3.5 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record Recommend this item

Page view(s)

316
checked on Jul 22, 2024

Download(s)

574
checked on Jul 22, 2024

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.