Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2307/3884
Title: La riscrittura del mito di Medea in tre scrittrici contemporanee : Toni Morrison, Liz Lochhead e Christa Wolf
Authors: Pugliese, Marianna
metadata.dc.contributor.advisor: Ruggieri, Franca
Issue Date: 30-Mar-2011
Publisher: Università degli studi Roma Tre
Abstract: Partendo da alcune considerazioni sul significato simbolico dell’archetipo del Femminile e sul simbolismo mitologico in ambito psicanalitico, nel capitolo con cui questo lavoro si apre si è cercato di fornire alcuni strumenti per l’interpretazione dei motivi caratterizzanti la figura letteraria di Medea che di quel archetipo certamente rappresenta l’evoluzione cronologica più recente. Nei capitoli successivi si è cercato di analizzare come questi motivi siano stati rispettivamente recuperati e positivamente rifunzionalizzati in età contemporanea da Toni Morrison, Liz Lochhead e Christa Wolf. All’analisi di ognuna delle tre versioni tardo novecentesche del mito è dedicato un singolo capitolo in cui, oltre al motivo dell’infanticidio, altri tratti fondanti della figura di Medea, quali il genere e la razza, vengono analizzati in maniera comparativa rispetto al modello euripideo, e alla luce delle diverse istanze socio-antropologiche e politiche legate alla condizione storica e sociale di chi, di volta in volta, ne ha ridisegnato i contorni
URI: http://hdl.handle.net/2307/3884
Access Rights: info:eu-repo/semantics/openAccess
Appears in Collections:X_Dipartimento di Letterature comparate
T - Tesi di dottorato

Files in This Item:
File Description SizeFormat
La riscrittura del mito di Medea in tre scrittrici contempor.pdf1.8 MBAdobe PDFView/Open
SFX Query Show full item record Recommend this item

Page view(s)

20
Last Week
0
Last month
0
checked on Sep 28, 2020

Download(s)

223
checked on Sep 28, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.