Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2307/4472
Title: L'educazione per tutti e per tutta la vita : il contributo pedagogico di Ettore Gelpi
Authors: Riccardi, Veronica
metadata.dc.contributor.advisor: Fiorucci, Massimiliano
Keywords: educazione degli adulti
educazione permanente
Issue Date: 10-Jun-2013
Publisher: Università degli studi Roma Tre
Abstract: Il presente lavoro si configura come un’analisi monografica su Ettore Gelpi (1933-2002), intellettuale che dedica la sua vita alla riflessione attenta e puntuale intorno ai temi della formazione, dello sviluppo, dell’educazione alla democrazia e alla cittadinanza, dell’emancipazione da ogni forma di sfruttamento, dello sviluppo sostenibile. Lungi dal voler essere una commemorazione e senza alcuna pretesa di esaustività, la presente tesi di dottorato cerca di studiare la figura e l’eredità culturale di Ettore Gelpi analizzando la sua fiorente produzione scientifica e proponendo suggerimenti di riflessione per continuare a ragionare sulle sue idee e le sue ricerche, cercando di metterne in rilievo gli aspetti storicamente rilevanti e quelli particolarmente attuali come, ad esempio, la formazione di tutti, in ogni luogo e per tutta la vita, la cultura e la creatività come strumenti di democrazia e di libertà, il costante ruolo della storia dell’educazione e dell’educazione comparata nell’interpretare i nuovi fenomeni educativi, le dolorose conseguenze di un’ingiusta divisione del lavoro e del potere a livello internazionale, l’educazione alla democrazia e alla cittadinanza, la lotta per l’emancipazione da ogni forma di sfruttamento, lo sviluppo sostenibile e il senso di appartenenza a una patria comune. Le fasi di studio sulla figura di Ettore Gelpi che portano alla stesura del presente elaborato sono state principalmente due. La prima fase è quella relativa alla ricerca e allo studio dei testi scritti da Ettore Gelpi e delle pubblicazioni relative alla sua persona e al suo pensiero, tenendo in considerazione materiali bibliografici, articoli su riviste, articoli su giornali, fonti di archivio e fonti inedite. La fase di ricerca successiva riguarda la raccolta di testimonianze attraverso interviste a testimoni privilegiati che hanno lavorato con Ettore Gelpi e che hanno dato contributi specifici su determinate fasi della vita o su specifici aspetti del pensiero. Il lavoro si articola in sei capitoli: i primi due fanno riferimento principalmente alla biografia di Ettore Gelpi mentre gli altri quattro illustrano il suo pensiero e le sue intuizioni. Il primo capitolo racchiude un’approfondita biografia dell’autore, corredata da riferimenti al periodo storico e alle opere principali da lui redatte, seguendo le fasi principali della sua vita: periodo di formazione e di impegno nell’animazione sociale (dalla nascita al 1971 circa), venti anni di lavoro presso l’UNESCO (1972-1993 circa), periodo di intensa attività internazionale (dal 1994 circa fino alla morte). Nel secondo capitolo si analizzano alcune delle attività più importanti di Ettore Gelpi come educatore e animatore sociale, basandosi soprattutto sulle testimonianze dei testimoni privilegiati: il lavoro presso la società Umanitaria di Milano e presso i CEMEA (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva), la collaborazione con il Formez di Napoli a favore dello sviluppo del Mezzogiorno, l’impegno sindacale e a favore degli immigrati con l’ECAP-CGIL di Zurigo. Il terzo capitolo affronta il tema dell’educazione come componente inalienabile della vita di ogni individuo, a qualsiasi età e in qualsiasi luogo del mondo. L’esperienza ventennale di Ettore Gelpi come responsabile dell’Educazione Permanente all’UNESCO di Parigi, la sua formazione collegata alle esperienze dal basso, il suo ruolo di formatore e consulente in ogni parte del mondo fanno di lui una voce autorevole in campo educativo e gli consentono di fare riflessioni di ampio respiro sulla funzione della formazione e dell’educazione permanente, soprattutto in riferimento alla relazione tra educazione, politica e territorio. Il quarto capitolo analizza il rapporto tra educazione e divisione internazionale del lavoro. Ettore Gelpi sostiene e dimostra costantemente che, in tutti i sistemi sociali e politici, l’educazione è inestricabilmente legata alle strutture e ai processi di produzione: lavoro e formazione non possono essere separati. Accanto alla critica dei rapporti di forza indotti dalla divisione internazionale del lavoro, egli propone delle opportunità che possono concretamente realizzarsi, purché si sviluppi una nuova coscienza educativa capace di portare ogni uomo e ogni donna al pieno sviluppo e alla piena realizzazione: formazione, creatività e cultura sono tre risorse fondamentali per la piena realizzazione di ogni individuo. Nel quinto capitolo si affronta il tema della “complessità umana” come fattore costitutivo della vita dell’uomo: diversità sessuale, pluralismo linguistico e religioso, handicap, diversità culturali e somatiche fanno parte della vita dell’individuo ma, troppo spesso, discriminano alcuni a favore di altri. L’alternativa a questo stato di cose è affrontare la complessità umana cercando di far dialogare i diversi punti di vista, accogliendo gli insegnamenti della storia e i contributi delle diverse discipline e dei diversi approcci culturali: solo in questo modo si può affrontare adeguatamente la complessità e lavorare attivamente per il domani dell’intera umanità, non solo di una sua parte. Il sesto capitolo è dedicato a quella che Ettore Gelpi definisce la “coscienza terrestre” per indicare che la prima patria di ogni individuo è la Terra. L’uomo deve imparare a vivere sul pianeta, a rispettarlo, a condividere con gli altri esseri umani, a non essere più di una sola cultura ma, prima di tutto, “terrestre”.
URI: http://hdl.handle.net/2307/4472
Access Rights: info:eu-repo/semantics/openAccess
Appears in Collections:T - Tesi di dottorato
Dipartimento di Scienze della Formazione

Files in This Item:
File Description SizeFormat
L'educazione per tutti e per tutta la vita. Il contributo pedagogico di Ettore Gelpi.pdf2.65 MBAdobe PDFView/Open
SFX Query Show full item record Recommend this item

Page view(s)

41
checked on Sep 30, 2020

Download(s)

214
checked on Sep 30, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.