Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2307/40720
Title: ARCHITETTURE DEVIANTI : IL POTENZIALE INFRASTRUTURALE DELL'ARCHITETTURA
Authors: PONE, MARIA
Advisor: DESIDERI, PAOLO
Keywords: SPAZIO COLLETTIVO
POTENZIALE INFRASTRUTTURALE
Issue Date: 18-Apr-2019
Publisher: Università degli studi Roma Tre
Abstract: Muovendo dalla crisi del progetto architettonico nella complessa condizione della città contemporanea, la ricerca – attraverso un metodo indiziario che dà valore a una serie di esempi apparentemente episodici di costruzione di spazi urbani collettivi – prova a costruire un insieme, che definisce architetture devianti. La ricerca evidenzia e cataloga le scelte progettuali che generano le devianze mostrando così che questi esempi, benché si “spostino dalla consuetudine”, continuano ad appartenere all’architettura e al mestiere dell’architetto. L’ipotesi della ricerca è che la costruzione di questo insieme e la definizione del suo “carattere” (il suo potenziale infrastrutturale, che interpreta bisogni e desideri della contemporaneità) possa contribuire a creare rinnovati e disseminati spazi di azione per il progetto architettonico.
URI: http://hdl.handle.net/2307/40720
Access Rights: info:eu-repo/semantics/openAccess
Appears in Collections:Dipartimento di Architettura
T - Tesi di dottorato

Files in This Item:
File Description SizeFormat
MARIA PONE - ARCHITETTURE DEVIANTI DEFINITIVO digitale.pdf182.54 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record Recommend this item

Page view(s)

158
checked on Jul 23, 2024

Download(s)

70
checked on Jul 23, 2024

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.