Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2307/3928
Title: Accountability e render conto professionale dei dirigenti scolastici : uno scenario internazionale
Authors: Barzanò, Giovanna
metadata.dc.contributor.advisor: Domenici, Gaetano
Issue Date: 27-May-2011
Publisher: Università degli studi Roma Tre
Abstract: La tesi è composta di due parti: nella prima, dopo l’introduzione in cui definisco i presupposti della ricerca (capitoli 1 e 2), chiarisco i fondamenti teorici dello studio e illustro le metodologie della ricerca. Nella seconda presento le analisi realizzate in Francia e in Victoria (Australia) e discuto gli esiti complessivi della ricerca. Il capitolo 1 riguarda l’accountability e si propone di indagarne i significati alla luce della letteratura internazionale più affermata. L’ingresso della cultura dell’accountability nel mondo dell’educazione è relativamente recente, avviene nel contesto di un espandersi e un complessificarsi generale dell’ idea di public accountability. Ripercorro brevemente le origini e gli sviluppi illustrando la problematizzazione che ne propone la letteratura attuale e in seguito mi soffermo sulle prospettive e le classificazioni che sono state fatte dell’ accountability educativa, sottolineandone le interpretazioni critiche. Il capitolo 2 presenta le prospettive metodologiche adottate. Consapevole di quanto possa sembrare inconsueto addentrarsi in un tema a prima vista fatto di numeri, come quello dell’ accountability adottando una prospettiva marcatamente qualitativa, ho dedicato molta cura a questo compito. In particolare, dopo aver illustrato le caratteristiche del lavoro sul campo e delle interviste e averne argomentato la legittimità scientifica alla luce della letteratura qualitativa internazionale, illustro brevemente la portraiture methodology, utilizzata a partire dagli anni ’80 dalla ricercatrice statunitense Sara Lawrence Lightfoot (1984, 2005) e ultimamente ripresa con enfasi da un certo filone di studiosi inglesi (es. Bottery, 2009). I capitoli 3 e 4 sono dedicati ai “ritratti di gruppo” di dirigenti scolastici e esperti di Melbourne e Lione ripresi nel loro controverso e intricato rapporto con le problematiche dell’accountability, intendendo con ciò gli assetti istituzionali e formali con cui si devono confrontare, ma anche la particolare alchimia di sentimenti, emozioni, intenzioni personali (Sinclair, 1995) che si creano nella vita professionale di ognuno di loro a contatto con i vincoli e le opportunità delle strutture con cui interagiscono. Virtualmente, per trasportare le parole in una metafora iconografica, i due ritratti sono “scattati” con la stessa fotocamera, cercando di adottare prospettive simili. Si compongono quindi di una breve introduzione e di due parti simili: “lo scenario” e “gli attori”. Nella prima sono illustrate alcune caratteristiche del contesto istituzionale che si ritengono salienti ai fini di un’ambientazione del tema. Nella seconda l’obiettivo si sposta sugli attori. Sono prese in considerazione tre dimensioni: l) alle prese con le riforme; 2) il dirigente e gli stakeholders; 3) valutazioni esterne. Nel capitolo conclusivo rispondo alle domande di ricerca e propongo alcune considerazioni sulle elaborazioni effettuate e sui significati della comparazione realizzata.
URI: http://hdl.handle.net/2307/3928
Access Rights: info:eu-repo/semantics/openAccess
Appears in Collections:X_Dipartimento di Scienze dell'educazione
T - Tesi di dottorato

Files in This Item:
File Description SizeFormat
tesi.pdf1.6 MBAdobe PDFView/Open
SFX Query Show full item record Recommend this item

Page view(s)

13
Last Week
0
Last month
0
checked on Oct 1, 2020

Download(s)

7
checked on Oct 1, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.